AS.TRO Assotrattenimento 2007

Crisi economica e riforma del PREU: presupposti di una possibile difesa del comparto

L’unico punto fermo che unisce gli operatori di ogni stato e grado del settore, e che può dirsi condiviso persino dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, è la considerazione inerente il livello di pressione tributaria a cui è sottoposta la raccolta di gioco a mezzo delle awp. Il Preu è troppo alto, su questo tutti sono d’accordo. Basta questo per scongiurare nuovi rincari e per garantire al settore di poter avviare un normale percorso di riequilibrio tributario e magari di ri – definizione dei parametri impositivi ? NO, assolutamente no.

Le difficoltà che il Paese attraversa non consentono alcuna sicurezza per nessuno, e non sarebbe né intelligente, né fruttuoso, limitarsi a pensare “se aumentano il PREU chiudiamo la bottega del gioco lecito”. I gestori devono sapere che di botteghe ne sono già state chiuse a decine di migliaia senza troppa commiserazione per gli addetti licenziati o la ricchezza produttiva “bruciata”.

Nessuna prospettazione di “sollevamento del settore” potrebbe tutelare le imprese di gestione da un attacco al PREU, peraltro formalmente già sollecitato da una parte politica (IDV), a cui AS.TRO risponderà pubblicamente denunciando la inaccettabile demagogia che sottende alla logica di considerare il gioco una impresa indegna (probabilmente perché non lottizzata politicamente).

AS.TRO è impegnata da molti mesi nella redazione di rapporti che consentano la effettiva situazione dello stato del settore, e non solo sul suo livello di difficoltà (che a nessuno interesserebbe), ma soprattutto sulle sue reali potenzialità contributive (se solo si abbozzasse a qualche idea di tutela concreta del sistema gioco lecito).

Dalle pagine web del sito AS.TRO, quindi uscirà -in tre parti- l’analisi tecnica che lo staff associativo ha predisposto per
–    capire come nasce e come si individua un rapporto economicamente sostenibile tra tributo e impresa;
–    rappresentare il costo zero delle riformi legislative e regolamentari idonee ad aumentare lo sviluppo del comparto, senza per questo collocarsi in un alveo di aggressione psicologica alle scelte di spesa del consumatore,
–    proporre l’elevazione del giocatore a consumatori informati.

Sarà, poi, molto interessante verificare la reazione di “certa politica” a proposte di legge volte anche a garantire esemplari sanzioni a chi viola le regole del gioco lecito, ovvero a garantire l’incolumità personale di addetti della raccolta remunerati con modesta busta paga.

Diamo appuntamento a tutti i visitatori del sito alla prima parte del dossier – AS.TRO su fisco e regole, prevista per martedì p.v.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.