AS.TRO Assotrattenimento 2007

Le ragioni del malcontento di un settore: FISCO E REGOLE DEL GIOCO, i dati di AS.TRO sul comparto Awp – PARTE II

Il malcontento del settore, dovuto a una elevata pressione tributaria a cui la raccolta di gioco è sottoposta, è corretta, in quanto: – gli operatori non possono (a differenza degli altri concessionari di servizio pubblico), aumentare il costo del servizio (ovvero il costo della partita) all’aumentare dell’incidenza del tributo (come avviene per i carburanti e le relative accise);
– l’incidenza delle sole voci passive di esercizio caratterizzanti la assoluta specificità dell’impresa di gestione – e che quindi si sommano a tutti gli ordinari costi di una attività che assume su di sé i caratteri della promozione commerciale e assistenza tecnica sul territorio – delineano una marginalità assoluta di imponibile rispetto al fatturato che sicuramente non compensa i rischi, ma neppure consente una progettualità di settore all’insegna dello sviluppo; al più consente una faticosa gestione degli indebitamenti che pone a rischio concreto la tenuta della base occupazionale e quindi della stessa performance erariale, essendovi un rapporto ineliminabile tra PERSONALE e PARCO awp in esercizio.
A ciò si aggiunge un dato che esemplifica in modo chiaro ed inequivocabile la diversità tra l’industria “normale” e il gioco.
Nei comparti “tradizionali” è normale che il consuntivo tra volume di affari e costi porti ad una aliquota di ricavo sull’ordine medio del 10% (es. edilizia – industria pesante – editoria).
Nelle AWP questo dato è solo apparentemente rispettato, in quanto se è vero che le aspettative di ricavo derivano da un margine “di filiera” che si aggira su questa percentuale – e ciò comunque dovrebbe far comprendere come il ricavo di una categoria in questo caso debba soddisfarne quattro – gestori, esercenti – concessionari – Aams, è altresì vero che costi, rischi, investimenti, dimensioni e processi aziendali, sono predisposti in funzione della RACCOLTA DI GIOCO e non in ragione dell’11% di essa. E’ infatti la raccolta di gioco che determina l’esposizione a rischio imprenditoriale dell’intero comparto, per il quale il solo tributo “a monte” (13,4%) supera il margine complessivo di ricavo di filiera (11,5%) a fronte di un allestimento aziendale che “costa” in ragione del 100 % (la raccolta).

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.