AS.TRO Assotrattenimento 2007

Contingentamento: Linee guida di AS.TRO per l’utilizzo delle nuove disposizioni

A seguito delle stringenti richieste di chiarimenti pervenute in Associazione, in ordine all’interpretazione sulle nuove norme del contingentamento, incomprensibilmente rese complicate da letture personali delle norme, prive di qualsiasi rango di ufficialità, benché eventualmente frutto di pregevole ermeneutica giuridica di carattere esclusivamente soggettiva, AS.TRO pubblica il vademecum operativo sul contingentamento, invitando gli operatori a prestarvi attenzione e seguito.

Tipologia

di locali

Annotazioni

 

*)

Per ciascun apparecchio occorre garantire una superficie di

ingombro di due metri quadrati. La regola vale per ogni tipologia

di locations, senza eccezioni.

*) Ogni

locations in cui sia ospitata una qualsiasi altra forma di gioco

ulteriore rispetto alle AWP, per la quale è prevista un’area

dedicata, dovrà sottrarre dalla superficie utile per il

contingentamento la predetta area.

Numero di

awp consentite

Obbligo

installazione apparecchi di altra tipologia

Locali dedicati:

*)

Agenzie Scommesse,

*)

Negozi di gioco,

*)

Sale Bingo,

*)

Esercizi dedicati solo agli apparecchi di cui al comma sei

dell’articolo 110 TULPS, ai sensi del decreto direttoriale AAMS

del 22 gennaio 2010,

*) Sale

Giochi autorizzate ai sensi dell’articolo 86 del TULPS

 

 

 

 

 

 

 

 

*)

Per le sale giochi non è più operativo l’obbligo di limitare

l’installazione degli apparecchi a premio nella misura massima

del doppio rispetto ai congegni di altra tipologia. Il nuovo

decreto infatti abroga espressamente ogni precedente disposizione

inerente ai pregressi criteri numerico-quantitivi relativi ai

congegni di cui al comma sei dell’articolo 110 TULPS.

 

*)

FINO A 4 APPARECCHI per le superfici non superiore a 20 metri

quadrati;

*)

Per l’eccedenza di superficie rispetto ai 20 metri quadrati

iniziali, 1 APPARECCHIO OGNI ulteriori 5 metri quadrati.

*) LIMITE

MASSIMO – 75 APPARECCHI

*)

Non previsto per agenzie scommesse, sale bingo, negozi di gioco,

sale dedicate.

*)

Previsto solo per le sale giochi tradizionali autorizzate dal

Comune ex art. 86 TULPS.

*) La sala

giochi potrà rispettare l’obbligo di diversificazione

dell’offerta di gioco anche tramite un solo apparecchio di “div.

tipologia”.

Locali

solo parzialmente dedicati

*)

Corner

*)

tabacchi

*) Ric.

Lotto.

*) I locali

che non hanno una licenza ex articolo 88 o 86 tulps, devono

comunque acquisirla prima della installazione.

*)

FINO A 2 APPARECCHI per superfici non superiori a 10 metri

quadrati;

*)

FINO A 4 APPARECCHI per superfici sino a 20 metri quadrati;

*)

Per l’eccedenza di superficie rispetto ai 20 metri quadrati

iniziali, 1 APPARECCHIO OGNI ulteriori 10 metri quadrati.

*)

LIMITE MASSIMO – 8 APPARECCHI.

 

*) non

previsto.

Locali

non dedicati

*)

Bar

*)

Ristoranti

*)

Edicole

*) Esercizio

Pubblico o commerciale di natura diversa, nonché aree aperte al

pubblico.

 

*) I locali

e le aree aperte al pubblico, che non hanno una licenza ex

articolo 88 o 86 tulps, devono comunque acquisirla prima della

installazione, attraverso la procedura amministrativa della SCIA.

*)

FINO A 2 apparecchi per superfici inferiori 15 metri quadrati;

*)

FINO A 4 apparecchi per superfici sino a 30 metri quadrati;

*)

DA 30 A 100 metri quadrati SINO A 6 APPARECCHI;

*) Oltre i

100 metri quadrati – limite massimo – 8 CONGEGNI.

*)

Previsto negli stessi termini vigenti in precedenza per Bar e

Ristoranti.

*) Non

previsto per edicole, esercizi commerciali e Aree aperte al

Pubblico.

Locali

non dedicati

*)

stabilimento balneare

*) albergo

FINO A UN MASSIMO DI 10 APPARECCHI. Nessuna disposizione intermedia. previsto nei termini precedentemente vigenti

 

 

 

 

 

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.