AS.TRO Assotrattenimento 2007

Ispezioni di verifica in merito al rispetto del “decreto Balduzzi”: alcune avvertenze da seguire

Come noto, la legge Balduzzi prescrive una targhetta da apporre su tutti gli apparecchi awp contenente le formule di avviso all’utenza sui rischi da gioco e l’indicazione della “controversa” probabilità di vincita.

In associazione sono pervenute segnalazioni attinenti rilevazioni che censurano l’adeguatezza del contenuto riportato sulle targhette qualora queste si limitassero a rinviare al sito di aams per ciò che concerne la probabilità; in particolare ci è stato segnalato che alcuni verificatori S.I.A.E. avrebbero dato per “mancante” la formula di avviso/informativa ritenuta – aloro avviso – inidonea, benché apposta sul congegno.

AS.TRO evidenzia pertanto due fondamentali ordini di avvisi per i gestori:

  1. La prova della presenza della targhetta (eventualmente non irremovibile) va acquisita e possibilmente documentata con la frequenza maggiore possibile (l’esercente può farlo quotidianamente se opportunamente sensibilizzato).
  2. La “contestazione” sul contenuto dell’avviso, invece, è appannaggio del giudizio di merito dell’A.D.M. alla quale – in ogni modo – occorrerà rivolgere scritti difensivi illustranti la effettività del caso concreto opportunamente documentato.

In ogni mod,o tutti gli accessi della S.I.A.E. non debbono essere sottoscritti dagli esercenti se “impossibilitati” a comprenderne il contenuto, ovvero debbono contenere nelle annotazioni riservate alla parte verificata la dicitura “si allega fac simile di targhetta – balduzzi apposta sulle awp installate nel locale”.

In questo modo si potrà almeno domandare all’Amministrazione un riesame dell’eventuale procedura sanzionatoria avviata, sulla base di una fedele rappresentazione della realtà oggettiva.

Al fine di “preservare” l’azienda di gestione, si consiglia infine di affidare agli addetti all’esazione il compito di verificare sempre sia la presenza delle targhette, sia del restante materiale informativo di provenienza ASL, affidando agli stessi un verbale standard di ispezione interno da far sottoscrivere all’esercente contenente la presa d’atto della situazione al momento riscontrata.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.