AS.TRO Assotrattenimento 2007

Paolo Gioacchini, Vice Presidente As.Tro, incontra il Comune di Jesi (AN)

Continua serrata l’attività di confronto tra gli operatori del gioco e le amministrazioni comunali delle Marche, finalizzata ad approfondire le tematiche inerenti un settore importante ma complesso come quello del gioco.

Ieri, 16 maggio, è stata la volta del Comune di Jesi (AN), che in giunta può contare sulle competenze specifiche di Marisa Campanelli, assessore ai servizi sociali e psicoterapeuta. L’assessore Campanelli, anche su indicazioni del sindaco Bacci, ha così organizzato un incontro con Paolo Gioacchini, Vice Presidente nazionale di Assotrattenimento 2007–Confindustria Sit e responsabile per la regione Marche. Un confronto aperto e propositivo sulle dinamiche e le problematiche di un settore particolarmente articolato e poco conosciuto, che è servito a verificare le possibili soluzioni da adottare per valorizzare le attività di informazione e prevenzione nel comparto. Lo stesso assessore Campanelli si è detta disponibile ad approfondire l’argomento con tutti gli attori della filiera del gioco, per far fronte alle criticità del settore.

Ringraziamo l’amministrazione comunale di Jesi per aver permesso questo confronto e ribadiamo la nostra disponibilità a fornire tutte le informazioni necessarie per fare la necessaria chiarezza sul nostro settore – ha ribadito Paolo Gioacchini – e ci auguriamo vivamente che anche con il Comune di Jesi, a prescindere dall’esito delle prossime elezioni amministrative, possa organizzare in futuro tavoli di lavoro che comprendano associazioni di categoria, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e rappresentanti della comunità medico scientifica, proprio come è stato fatto la scorsa settimana nel capoluogo di Regione”.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.