AS.TRO Assotrattenimento 2007

Canone Tv 2018: per l’esenzione comunicazione entro il 31 gennaio 2018 ma è meglio farla prima

Chi è titolare di un’utenza elettrica, ma non possiede un apparecchio televisivo, per non pagare il canone Tv 2018, deve comunicarlo all’Agenzia delle entrate entro il prossimo 31 gennaio, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione disponibile online.
Tuttavia, visto che il primo addebito avverrà con la bolletta di gennaio meglio giocare d’anticipo ed evitare così il rimborso, presentando telematicamente la dichiarazione sostitutiva entro la fine di questo mese, oppure, in caso di spedizione cartacea via posta, entro il 20 dicembre.
Il nuovo sistema di riscossione del canone Tv, previsto dalla legge di stabilità 2016, si basa sulla presunzione di detenzione di una televisione nella residenza anagrafica della persona titolare di un’utenza elettrica, con “automatico” addebito del canone nella relativa bolletta, in dieci rate, a partire da gennaio e fino a ottobre.
I cittadini che non possiedono la Tv e che, quindi, non sono tenuti a versare il canone, devono inviare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia, in cui attestano di non detenere apparecchi Tv (né il diretto interessato né altro componente della famiglia anagrafica) in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica.
La stessa dichiarazione può essere presentata anche dall’erede per comunicare che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a una persona deceduta, non è presente alcun apparecchio Tv.
Il modello per la dichiarazione sostitutiva è disponibile sui siti dell’Agenzia delle entrate e della Rai può essere inviato direttamente dall’interessato attraverso un’applicazione web disponibile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati (Caf o professionisti).
In alternativa la sostitutiva può essere spedita per posta, insieme a un documento valido di riconoscimento, in plico raccomandato senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.
Altra via possibile, è la presentazione per posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it.
Ricordiamo, infine, che la dichiarazione sostitutiva ha validità annuale e, quindi, in presenza dei requisiti, deve essere rinnovata ogni dodici mesi.
E per saperne di più, basta consultare le sezioni dedicate al canone sui siti delle Entrate e della Rai.
Fonte: Fisco Oggi

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.