AS.TRO Assotrattenimento 2007

La Commissione Tributaria Regionale di Torino si pronuncia sul tema dei ricavi degli apparecchi Awp

(a cura del dottor Marco Minoccheri, consulente fiscale AS.TRO)

La Commissione Tributaria Regionale di Torino con sentenza n. 1239/2017 sancisce che i dati comunicati ad AAMS dal concessionario in merito ai ricavi assegnati ai terzi incaricati alla vendita sono fonte certa per gli accertamenti di esercizi pubblici e gestori sui quali grava solo l’onere della prova contraria. Con detta sentenza i giudici quindi hanno dato ragione all’Agenzia delle Entrate in merito alle divergenze dei ricavi dichiarati dal gestore con quelli attribuiti dal concessionario, non potendo questi essere contraddetti dall’eccezione di una percentuale di vincite superiore a quella accertata, senza che vengano forniti elementi di prova certi in tal senso. Nel caso oggetto della sentenza infatti, l’analisi della contabilità generale del gestore i ricavi contabilizzati risultavano inferiori rispetto a quelli comunicati dal concessionario e pertanto l’Ufficio aveva accertato i maggiori ricavi non assoggettati a tassazione.

Il gestore aveva impostato la sua difesa eccependo l’erogazione di vincite in misura superiore a quella risultante all’Ufficio che supportava l’accertamento coi dati del concessionario. I giudici tributari hanno dato ragione all’Ufficio stabilendo che il metodo di rilevazione nel caso di specie è supportato da presunzione di legittimità che può essere vinta solo da una contestazione puntuale e fondata su elementi dimostrabili, mentre non è sufficiente eccepire generiche incongruenze o malfunzionamenti di singole macchine.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.