AS.TRO Assotrattenimento 2007

AS.TRO in audizione ad Avellino: avvio di un dialogo con l’Amministrazione

Nella giornata di ieri, i consiglieri campani Emilio Coppola ed Ivan Di Franco sono stati ricevuti dal Comune di Avellino, nelle persone dell’assessore alle attività produttive e dei legali dell’Amministrazione impegnati nei ricorsi amministrativi pendenti presso il T.A.R. di Salerno, proposti dagli operatori di zona per l’annullamento del regolamento locale.

As.Tro ha illustrato le potenzialità del “piano di prevenzione al G.A.P.”, ovvero della proposta integrata che è alla base del progetto associativo “Un Gioco Buono per il Territorio”, che si fonda sull’allestimento di un programma di formazione specifica per gli addetti al gioco, le forze locali di polizia, nonché una vera e propria “procedura preventiva” nei confronti del gioco d’azzardo patologico, strutturata con sanitari esperti ed accreditati come terapeuti delle dipendenze da G.A.P., sotto la supervisione delle istituzioni sanitarie.

Il messaggio che l’Associazione ha cercato di veicolare presso l’Amministrazione si fonda sulla convinzione che poche ore di gioco “limitato e non sicuro” siano un rimedio sensibilmente meno efficace, rispetto ad un gioco esercitato sempre in condizioni di rispetto di procedure tecniche e sanitarie concordate con le ASL, nonché assistito da addetti specificamente formati per attivare i servizi nelle situazioni di criticità.

L’Amministrazione ha preso atto delle proposte ed ha invitato As.Tro a coinvolgere l’intero comparto che opera sul territorio comunale.

I consiglieri Emilio Coppola ed Ivan Di Franco hanno pertanto ringraziato l’Amministrazione comunale per essersi resa disponibile al confronto con la categoria, facendo sapere che, già dalle prossime ore, avvieranno le necessarie interlocuzioni con i colleghi del territorio avellinese, per verificare la condivisione del progetto As.Tro e la possibilità di proporlo come iniziativa comune per tutto il comparto che è attivo in zona.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.