AS.TRO Assotrattenimento 2007

AS.TRO CONCLUDE LA FASE DI RACCOLTA DELLE SEGNALAZIONI SUI COMPORTAMENTI ANOMALI DI ALCUNI CONCESSIONARI

As.Tro avanza nell’attività di monitoraggio della delicata fase che sta attraversando il settore ed, in particolare, dei comportamenti anomali che alcuni Concessionari stanno adottando attraverso iniziative unilaterali, mirate alla modifica delle condizioni contrattuali in vigore: l’Associazione ribadisce agli iscritti di non aderire a tali iniziative e di astenersi dalla restituzione dei nulla osta interessati.

In particolare, si avvisano gli iscritti As.Tro che la fase di raccolta, si esaurirà il prossimo 31 luglio, avendo l’Associazione raccolto un numero sufficiente di segnalazioni. Dopo tale data, As.Tro continuerà comunque a ricevere –a titolo informativo- l’ulteriore materiale che dovesse pervenire dagli associati, veicolandolo con immediatezza all’Amministrazione.

In questa delicata fase, dove è a rischio la tenuta del sistema gioco legale, As.Tro ha valutato tutte le contromisure da adottare dal punto di vista giuridico: qualora, infatti, non vengano adottate soluzioni correttive a livello normativo, e laddove i comportamenti dei soggetti concessionari non vengono improntati a principi di correttezza, l’Associazione non potrà far altro che promuovere azioni, sia in ambito particolare che generale.

In ambito particolare, qualora i propri iscritti siano destinatari di comportamenti che violano i precetti contrattuali e/o quando i comportamenti medesimi siano contrari ad una buona fede oggettiva, eccedendo nell’abuso di diritto (secondo il principio consolidato nel nostro ordinamento che vieta l’uso di un diritto o di una facoltà per giungere ad una situazione di grave sproporzione tra il vantaggio proprio e il pregiudizio altrui).

In ambito generale, mediante ricorso all’ AGCM (Autorità garante della concorrenza e del mercato) e agli Organi Giurisdizionali Italiani ed Europei, al fine di far cessare ogni possibile abuso che pregiudichi il diritto alla iniziativa economica e alla libera concorrenza, con l’affermazione di situazioni di monopolio od oligopolio a grave danno degli operatori economici più deboli.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.