AS.TRO Assotrattenimento 2007

A TREVIOLO (BG) UN INCONTRO TRA ISTITUZIONI, OPERATORI SANITARI E AS.TRO

Un tavolo tra gestori, istituzioni locali e operatori sanitari per l’avvio di iniziative ed interventi sul settore del gioco. E’ la proposta emersa dall’incontro dello scorso 27 giugno al Comune di Treviolo, in provincia di Bergamo – che in passato è stata protagonista di iniziative in tema di limitazione dell’offerta. Tra gli intervenuti, Matteo Copia comandante della polizia locale, Gilberto Giudici dell’associazione Piccolo Principe, Luca Biffi responsabile UOS prevenzione delle dipendenze Ats Bergamo, Virna Invernici Assessore alle politiche sociali del Comune di Treviolo, Mario Negro Presidente onorario As.Tro e Federico Gambarini Consigliere di As.Tro.

L’incontro segue quello di Spirano dello scorso febbraio ed ha lo scopo di aprire un dialogo sul fronte della prevenzione e del contrasto al gap. As.Tro e i suoi associati vogliono essere in prima linea nella lotta alla ludopatia.

“Dobbiamo ringraziare il Comune e la Polizia Locale, in particolare il Comandante Matteo Copia e il dott. Luca Biffi, che hanno mostrato disponibilità alla collaborazione, attraverso un tavolo di confronto, in una provincia che dispone di una legislazione restrittiva in materia di giochi. E’ stata riconosciuta la realtà che c’è dietro le aziende di gestione aderenti ad As.tro, in tutte le sue componenti, in primis l’indotto lavorativo che rappresentiamo e non da meno il presidio di legalità su tutto il territorio. Dal tavolo di lavoro, a cui As.Tro parteciperà, spero possano uscire proposte e progetti concreti per la salvaguardia sia dei posti di lavoro delle aziende del settore che della tutela della salute pubblica in materia di gioco. Il nostro intento infatti è quello di lavorare sinergicamente portando la nostra esperienza sul campo al fine di trovare un punto d’incontro condiviso con tutte le istituzioni” ha commentato Federico Gambarini.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.