AS.TRO Assotrattenimento 2007

Proseguono i corsi di formazione in Emilia Romagna con la collaborazione di AS.TRO

Continua l’appuntamento con la formazione, rivolta ai titolari e preposti delle sale da gioco della Regione Emilia-Romagna, resa obbligatoria dall’entrata in vigore della Legge regionale n.5/2013 ed avente ad oggetto il contrasto e la prevenzione del Gap.

Oggi As.Tro è a Ravenna, con l’avv. Isabella Rusciano del Centro Studi.

Nonostante la recente delibera regionale sul gioco (n. 831 del 12 giugno 2017) abbia previsto la cancellazione dal territorio urbano, non solo di sale dedicate, sale scommesse e sale bingo, ma abbia anche decretato la “morte lenta” per tutte le apparecchiature da gioco lecito, installate in bar, tabaccherie, circoli privati, ecc.., As.Tro, in collaborazione con Articolo 1 e Formart, continua a mettere a disposizione le competenze dei propri docenti per strutturare un percorso formativo che sia finalizzato ad aumentare la messa in sicurezza degli ambienti di gioco e l’accrescimento della professionalità degli operatori.

Si cerca, in particolare, di offrire un bagaglio di conoscenze multidisciplinari che, partendo da regole puramente tecniche e normative, arrivi a parlare concretamente di gioco, di regole e di situazioni, che potrebbero capitare quotidianamente nei locali e di come possano essere affrontare.

Un percorso formativo capace di far comprendere agli operatori di gioco l’importanza del proprio lavoro per operare diligentemente sul Territorio avendo, poi, le giuste capacità e conoscenze per gestire la delicatezza del prodotto distribuito: solo così si può creare un punto di gioco ‘formato’ che contribuisca a diffondere la cultura della prevenzione e del gioco responsabile di cui As.tro, da sempre, si fa portavoce

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.