AS.TRO Assotrattenimento 2007

Tar Toscana su ordinanza di Firenze: il commento di Andrea Laterza

“Come Associazione abbiamo sempre rispettato le normative locali e i provvedimenti giurisdizionali ma non possiamo sottacere le criticità che presenta l’ordinanza del Comune di Firenze. Se si vuole risolvere realmente il problema della dipendenza, di certo, non possono essere considerate efficaci le limitazioni orarie così come statuite dal provvedimento fiorentino”. Così Andrea Laterza, Consigliere As.tro e Responsabile della Regione Toscana ha commentato la decisione del Tar della Toscana su alcuni ricorsi contro l’ordinanza del Comune di Firenze.

“Lo spezzettamento degli orari, in base a diversi studi scientifici, produce un effetto boomerang per il giocatore che, avendo a disposizione un tempo limitato di gioco, è spinto a giocare in maniera frenetica, creando quello che gli inglesi definiscono ‘effetto campanella’ in riferimento al consumo di alcolici –continua Laterza-. Inoltre i giocatori che trovano la slot spenta possono tranquillamente orientarsi verso altre tipologie di gioco fruibili h24, come il gioco online (specialmente quello illegale)”.

Secondo il Consigliere AS.TRO “questa misura si pone anche in contrasto con quanto previsto dalla Conferenza Stato-Regioni che prevedeva sì delle limitazioni all’orario di gioco, ma capaci di contemperare i vari interessi in campo, non ultimo quello di frenare l’avanzata del gioco illegale gestito dalla criminalità”.

“La speranza è quella che il Sindaco di Firenze possa aprire un tavolo di discussione anche con gli operatori di gioco lecito finalizzato alla ricerca di soluzioni efficaci che tutelino, al contempo, la salute, l’occupazione, l’erario e che pongano un argine all’avanzata, sempre più invasiva, dell’offerta illegale di gioco” conclude Laterza

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.