AS.TRO Assotrattenimento 2007

Adeguamento pay-out: comunicato As.Tro

Con la presente comunicazione, intendiamo prevenire eventuali interpretazioni distorte della circolare direttoriale dell’ADM, contenente le disposizioni procedurali conseguenti all’applicazione dell’art. 1, comma 1051, della Legge 30.12.18 n. 145 (Legge di Stabilità per il 2019).

Contestualmente all’incremento del PREU, il legislatore ha disposto che la percentuale delle somme giocate destinata alle vincite (c.d. pay out) sia fissata in misura non inferiore al 68%.

Al fine di assicurare agli operatori la possibilità di mettere rapidamente in esercizio gli apparecchi con il pay out al 68%, l’ADM ha introdotto, mediante la circolare in esame, una procedura straordinaria – a carattere temporaneo – per velocizzare il processo di sostituzione degli apparecchi e lo smaltimento delle richieste del rilascio dei NOE, presentate ai fini della sostituzione stessa.

L’applicazione di tale procedura straordinaria prevede:

1) che i concessionari richiedano contestualmente la sostituzione per modifica del pay out ed il rilascio di nuovi NOE, relativamente ad un egual numero di apparecchi.

2) La predetta richiesta deve riferirsi al medesimo proprietario/gestore/possessore.

3) Nell’ambito della procedura straordinaria, non potranno essere lavorate richieste di sostituzione per modifica del pay out in cui non risulti, né globalmente, né parzialmente, la coincidenza del numero di apparecchi interessati e dei corrispondenti proprietari/gestori/possessori.

Non vi è dubbio che tale circolare abbia introdotto una procedura di mera sostituzione dei NOE, appunto giustificata dalla necessità di applicare una norma di legge, nell’ambito dello stesso rapporto contrattuale già esistente tra gestore e concessionario.

Non sono pertanto ammesse, approfittando di tale procedura straordinaria, richieste, provenienti da ciascuna delle parti, di modifiche o rinnovi contrattuali. 

Si invitano, pertanto, i gestori che dovessero ricevere richieste anomale da parte dei concessionari (in occasione della procedura straordinaria di adeguamento/sostituzione degli apparecchi per permettere la riduzione del pay out) a rivolgersi ad un legale o all’ufficio legale di questa associazione (avvmassimopiozzi.csastro@gmail.com).

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.