AS.TRO Assotrattenimento 2007

5 per mille 2019: On line l’elenco permanente e dal 3 aprile l’istanza per le nuove iscrizioni

Pubblicato, sul sito dell’Agenzia delle entrate, l’elenco permanente 2019 degli iscritti al riparto del 5 per mille dell’Irpef, che comprende sia gli enti che hanno presentato regolare domanda e dichiarazione sostitutiva nello scorso anno sia quelli già presenti nella lista 2018.
Quattro le categorie interessate: volontariato, ricerca scientifica, ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche. Oltre all’elenco generale, disponibile la suddivisione per settore e un motore di ricerca che consente di individuare le organizzazioni in base a denominazione, codice fiscale e provincia.
L’elenco non è ancora quello definitivo. Gli interessati, infatti, hanno tempo fino al 20 maggio per comunicare alla competente direzione regionale dell’Agenzia delle entrate, tramite il rappresentante legale o un suo delegato, errori riscontrati o mancati aggiornamenti rilevati (come il cambiamento di indirizzo o il trasferimento in un’altra città). Effettuati gli aggiustamenti, il nuovo elenco sarà pubblicato entro il 25 maggio.

La procedura di ammissione al riparto del 5 per mille da due anni è diventata più snella. In assenza di variazioni, infatti, gli appartenenti all’elenco permanente non sono più tenuti a presentare annualmente richiesta di iscrizione e dichiarazione sostitutiva.
Quest’ultima va ritrasmessa soltanto nel caso in cui sia cambiato il rappresentante legale rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente inviata.
La regola vale anche per gli iscritti all’elenco pubblicato oggi, che sostituiscono il rappresentante legale prima della scadenza per l’invio della dichiarazione sostitutiva (1° luglio 2019, considerato che la scadenza ordinaria del 30 giugno è domenica).

In caso di perdita dei requisiti, il rappresentante legale deve presentare all’amministrazione competente in base alla categoria di appartenenza dell’organizzazione la revoca dell’iscrizione, tramite Pec o posta raccomandata.

Vicinissima, ormai, anche la data dalla quale potranno farsi avanti coloro che chiedono l’iscrizione per la prima volta o che non appartengono all’elenco permanente. Infatti, in base al Dpcm 23 aprile 2010, gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche potranno trasmettere all’Agenzia delle entrate, dal 3 aprile e fino al 7 maggio, istanza telematica per entrare a far parte dei beneficiari del contributo.
Entro il 1° luglio 2019, invece, gli enti di volontariato dovranno inviare la dichiarazione sostitutiva alla direzione regionale delle Entrate competente; all’ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la sede legale, invece, le associazioni sportive dilettantistiche.
Gli elenchi provvisori dei nuovi iscritti saranno pubblicati entro il 14 maggio. Anche in questo caso sarà possibile segnalare eventuali inesattezze fino al 20 maggio alla competente direzione regionale. Effettuati gli aggiornamenti, le liste corrette saranno online entro il 25 maggio.

L’opportunità, comunque, per chi non rispetta i termini ordinari o non invia correttamente la documentazione, non è del tutto persa fino al prossimo 30 settembre, data entro la quale i ritardatari potranno presentare domanda di iscrizione o integrare la documentazione, versando un importo di 250 euro con il modello F24 Elide.

In sintesi, il calendario

7 maggio termine per l’iscrizione telematica
14 maggio pubblicazione dell’elenco dei nuovi iscritti
20 maggio scadenza per la presentazione delle istanze per la correzione di errori
25 maggio pubblicazione dell’elenco aggiornato degli iscritti al beneficio
1° luglio ultimo giorno per l’invio delle dichiarazioni sostitutive, all’Agenzia delle entrate, da parte degli enti del volontariato e, all’ufficio del Coni territorialmente competente, da parte delle associazioni sportive dilettantistiche
30 settembre termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione o delle successive integrazioni documentali (versando 250 euro).

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.