AS.TRO Assotrattenimento 2007

Decreto crescita 2019: reintrodotto il superammortamento al 130% sull’acquisto di beni strumentali nuovi

Tra le novità fiscali introdotte dal Decreto Crescita, riveste particolare importanza anche per il nostro settore la reintroduzione del superammortamento, che viene prorogato dal 1° aprile al 31 dicembre. Quali sono i soggetti beneficiari? Qual è il limite massimo di spese agevolabili?

Le imprese (e i professionisti) che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi potranno godere del superammortamento al 130% in tal modo le aziende del gioco potranno ottenere vantaggi fiscali per affrontare il cambio macchine ed il rinnovo delle attrezzature

Sono tuttavia esclusi dall’agevolazione:

– i veicoli di cui all’art. 164 c.1 del D.P.R. 917/86;

– i beni materiali strumentali per i quali il DM 31 dicembre 1988 stabilisce coefficienti di ammortamento inferiori al 6.5%;

– i fabbricati e le costruzioni;

– i beni di cui all’allegato 3 alla L. 208/2015 (condutture, materiale rotabile, ferroviario e tramviario, aerei completi di equipaggiamento).

Le spese dovranno essere sostenute dal 1° aprile al 31 dicembre 2019, con possibilità di estendere il termine al 30 giugno 2020, purché entro il 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia stato effettuato il pagamento di un acconto in misura pari al 20% del costo di acquisizione. Oltre all’ordine e al versamento dell’acconto, va posta particolare attenzione al fatto che l’investimento si concretizzi con la consegna o spedizione del bene entro la data del 30 giugno 2020. Non è necessario che il bene sia “entrato in funzione” entro il 30 giugno 2020; infatti tale condizione è necessaria esclusivamente per l’avvio della deduzione del costo.

Novità assoluta di questo decreto è l’introduzione di un limite massimo agli investimenti agevolabili. Viene disposto, infatti, che la maggiorazione non debba essere applicata sulla parte di investimenti complessivi eccedente il limite di 2,5 milioni di euro.

A cura del dott. Marco Minoccheri

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.