AS.TRO Assotrattenimento 2007

AS.TRO in audizione al Comune di Belluno: il commento del consigliere Michele Cattaruzza

E’ stato un incontro conoscitivo con il Sindaco, che si appresta a varare l’ordinanza di disciplina degli orari di esercizio degli apparecchi da gioco lecito e di apertura e chiusura delle sale da gioco, così come previsto dal precedente Regolamento comunale del 2017. E’ stato già positivo il fatto che il primo cittadino abbia deciso di interpellare le rappresentanze degli operatori del settore, prima di procedere”. E’ quanto ha commentato Michele Cattaruzza, consigliere AS.TRO e responsabile per la Regione Veneto, al termine dell’incontro avuto ieri con il Sindaco del Comune di Belluno.

Al Sindaco, è stata ribadita l’inefficacia di un provvedimento sui limiti orari per combattere la ludopatia, problematica che va affrontata con altri approcci; si è quindi insistito sull’importanza dei corsi di formazione per gli operatori, dell’informazione dei rappresentanti delle amministrazioni locali e delle forze dell’ordine, della certificazione – e conseguente responsabilizzazione – degli esercizi ed esercenti, che offrono gioco.

E’ parere consolidato dell’associazione, infatti, che la soluzione più efficace alla dipendenza da Gap debba passare – necessariamente – per un rafforzamento del gioco legale e non per il suo progressivo indebolimento, se non addirittura smantellamento”, ha dichiarato Cattaruzza.

Il consigliere AS.TRO ha poi fatto richiesta di poter avere i dati sulle dipendenze da Gap, riguardanti la città e la provincia bellunese, che in sede di audizione non erano ancora nella disponibilità dell’amministrazione comunale.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.