AS.TRO Assotrattenimento 2007

AS.TRO e CGIA Mestre a Roma il 4 luglio per il primo report sul gioco

Giovedì 4 luglio alle ore 11, a Roma, nello Spazio Mastai (Palazzo dell’Informazione Adnkronos, Piazza Mastai 9) si svolgerà il convegno dal titolo: “Occupazione, fiscalità, territorio: quale futuro? Radiografia del settore degli apparecchi da gioco”, organizzato da Assotrattenimento 2007 – AS.TRO e CGIA Mestre.

Al centro dell’incontro, la presentazione del primo report condotto dalla CGIA Mestre sul gioco e, in particolare, sul comparto degli apparecchi con vincita in denaro: il risultato dello studio è il frutto di un approfondimento inedito sulle caratteristiche economiche delle imprese che compongono il comparto terrestre del gioco pubblico.

Partendo dall’analisi dei dati ufficiali su lavoratori ed aziende, si arriverà ad inquadrare la dimensione reale del comparto sul territorio nazionale, per poi concentrare l’attenzione sul tema della fiscalità, valutando il peso specifico dell’imposizione fiscale generale e gli impatti delle politiche di aumento Preu sugli equilibri economici delle aziende del comparto e, infine, verrà delineato il perimetro del sistema ‘gioco lecito’ sotto il profilo della sicurezza con un sistema di regole e di controlli che ne rimarcano i confini rispetto ai fenomeni di illegalità presenti e recentemente rinvigoriti dalle politiche restrittive adottate dagli Enti locali.

Il lavoro verrà illustrato, nel corso del convegno, da Daniele Nicolai e Andrea Vavolo ricercatori della CGIA Mestre e vedrà l’intervento di Roberto Fanelli, Direttore Giochi ADM e di Armando Iaccarino e Piero Ferrara del Centro Studi AS.TRO.

Di seguito il programma.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.