- AS.TRO Assotrattenimento 2007 - http://www.assotrattenimento.it -

Bollettino Entrate tributarie di luglio 2019: 9.056 milioni di entrate da giochi con un incremento del 6,7%

In calo a luglio le entrate tributarie complessive del paese con un minor gettito pari ad a 646 milioni di euro (-1,3%). Il trend negativo è dovuto alle imposte autoliquidate che hanno registrato per l’Irpef – 24,9% e per l’Ires -1,0% a causa della congiuntura economica e del differimento del pagamento delle imposte al 30 settembre 2019

Positivo invece è il gettito delle imposte il cui andamento non è direttamente legato alla congiuntura economica (+3,4%) tra cui i dati maggiormente positivi emergono per le entrate totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette) sono risultate pari a 9.056 milioni di euro (+570 milioni di euro, pari a +6,7%); considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 8.797 milioni di euro (+566 milioni di euro, pari a +6,9%).

Tra i giochi inoltre si evidenzia sempre la continua crescita delle entrate per gli Apparecchi e congegni di gioco dovuta all’aumento del preu per il 2019 che rilevano il maggiore incremento di tutto il comparto (+11%) per il periodo gennaio-luglio 2019.

In dettaglio i dati delle entrate relative ai giochi per il periodo gennaio-luglio 2019 in milioni di euro:

Provento del lotto

preconsuntivo gennaio-luglio 2018: 4.384

preconsuntivo gennaio-luglio 2019: 4.577

variazione assoluta: +193

variazione in percentuale: +4,4%

Proventi delle attività di gioco

preconsuntivo gennaio-luglio 2018: 175

preconsuntivo gennaio-luglio 2019: 165

variazione assoluta: -10

variazione in percentuale: -5,7%

Apparecchi e congegni di gioco(DL 269/2003 art.39,c.13)

preconsuntivo gennaio-luglio 2018: 3.495

preconsuntivo gennaio-luglio 2019: 3.879

variazione assoluta: +384

variazione in percentuale: +11,0%

La rilevanza delle entrate per Apparecchi e congegni di gioco si evidenzia ancora di più dall’analisi del solo mese di luglio 2019 in cui l’incremento per tali entrate è stato in percentuale del 19,2% confermando la crescita rilevante rispetto alle entrate per gli altri giochi.

In dettaglio i dati delle entrate relative ai giochi per il periodo luglio 2019 in milioni di euro:

Provento del lotto*

preconsuntivo luglio 2018: 597

preconsuntivo luglio 2019: 610

variazione assoluta: +13

variazione in percentuale: +2,2%

Proventi delle attività di gioco

preconsuntivo luglio 2018: 29

preconsuntivo luglio 2019: 31

variazione assoluta: +2

variazione in percentuale: +6,9%

Apparecchi e congegni di gioco(DL 269/2003 art.39,c.13)

preconsuntivo luglio 2018: 458

preconsuntivo luglio 2019: 546

variazione assoluta: +88

variazione in percentuale: +19,2%

Per quanto riguarda le altre imposte nel periodo gennaio luglio 2019 le imposte dirette, con 135.833 milioni di euro, registrano una flessione di 548 milioni di euro (-0,4%) rispetto al medesimo periodo del 2018. Variazione positiva di 1.729 milioni di euro (+1,5%). Cresce il gettito Irpef (+1.358 milioni di euro) che riflette l’andamento delle ritenute sui lavoratori del settore privato (+1.889 milioni di euro, pari a +3,9%) e sui dipendenti del settore pubblico (+1.301 milioni di euro, pari a +3,0%).

Le imposte indirette nei primi sette mesi del 2019 sono pari a 114.310 milioni di euro, con un incremento di 1.729 milioni di euro (+1,5%). Il risultato è legato all’andamento del gettito dell’Iva (+2.053 milioni di euro, +3,1%) e, in particolare, alla componente di prelievo sugli scambi interni che registra un incremento di 2.127 milioni di euro (+3,6%). Flessione negativa, invece, per le importazioni (-74 milioni di euro).

Le entrate da accertamento e controllo si attestano a 6.474 milioni di euro (+892 milioni di euro, +16,0%) di cui: 3.495 milioni di euro (+22,9%) sono affluiti dalle imposte dirette e 2.979 milioni di euro (+8,8%) dalle imposte indirette.

E’ On line, sul sito del Df, il bollettino con le entrate tributarie di gennaio-luglio 2019, con le appendici statistiche e la relativa Nota tecnica che illustra in sintesi i principali contenuti del documento. [1]