AS.TRO Assotrattenimento 2007

Orari del Comune di Venezia, Claudio Bianchella (AS.TRO): “Richiesto un incontro al sindaco Luigi Brugnaro”

“La legge regionale del Veneto è stata varata per uniformare gli orari delle sale: il provvedimento preso dal Comune di Venezia, invece, ridefinisce completamente la situazione”.

Non usa tanti giri di parole Claudio Bianchella, Responsabile nazionale per il territorio di As.Tro, dopo che l’associazione ha presentato ieri una istanza al Sindaco della città lagunare, alla Regione e ad altre Autorità circa le criticità relative alla nuova disciplina degli orari.

“La legge regionale prevede che l’orario di spegnimento delle apparecchiature di gioco sia complessivamente di sei ore giornaliere, il tutto equamente diviso in tre fasce di due ore ciascuna. Questo provvedimento, se applicato, uniformerebbe la situazione in tutto il Veneto. Il Comune di Venezia, invece, ha preso gli orari della legge regionale e li ha sommati a quelli stabiliti dall’ordinanza comunale prevedendo così, per gli apparecchi di gioco, una chiusura globale di 17 ore. 
Un provvedimento, questo, che non solo limita in maniera sostanziale il gioco legale, ma crea una situazione a macchia di leopardo nel territorio che potrebbe causare non poca confusione”.

As.Tro ha quindi chiesto un incontro con il Comune: “oggi abbiamo fatto richiesta di un confronto con le autorità comunali per capire il perché di tale decisione. Siamo naturalmente in attesa di una risposta ma non escludiamo la possibilità, qualora fosse necessario, di presentare ricorsi”, conclude il dott. Bianchella.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.