AS.TRO Assotrattenimento 2007

Contratti di locazione con cedolare secca: niente più sanzioni a chi non comunica la proroga

Non si applicano più le sanzioni – da 50 a 100 euro – previste in caso di tardiva o mancata comunicazione della proroga o della risoluzione di un contratto di locazione in regime di cedolare secca. Scompare anche l’obbligo di comunicare la proroga dei contratti. L’eventuale omessa comunicazione non fa venir meno l’opzione fatta a suo tempo se il contribuente adotta un comportamento concludente: continua, dunque, a trovare applicazione il regime agevolato previsto per la cedolare secca. Inoltre, in virtù del principio del favor rei, l’abrogazione del regime sanzionatorio ha efficacia retroattiva e, dunque, vale anche per il passato. Pertanto, niente sanzioni per le violazioni commesse anche prima del 30 giugno 2019.
Il decreto Crescita (D.L. n. 34/2019) ha apportato alcune modifiche in materia di cedolare secca, con riguardo agli obblighi relativi alle comunicazioni e al regime sanzionatorio, con un immediato vantaggio in termini di semplificazione del processo di proroga, di rinnovo tacito e di risoluzione del contratto.
L’eventuale mancata presentazione della comunicazione della proroga del contratto con cedolare secca non è più sanzionata e decade anche l’obbligo di presentare la relativa comunicazione.
L’abrogazione della comunicazione in cui era esplicitata l’opzione per la cedolare secca non fa venir meno la possibilità di mantenere i vantaggi del relativo regime; infatti, il legislatore conferma anche con le modifiche apportate dal decreto Crescita quanto già previsto dal 2016, con riferimento al comportamento “coerente” del contribuente.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.