AS.TRO Assotrattenimento 2007

Pubblicato in GU il Dpcm 26 aprile 2020, As.Tro: “Nessun accenno ai giochi”

È stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dello scorso 27 aprile il DPCM “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” del 26 aprile 2020.

Il Governo elabora la strategia per la ripartenza di alcune attività produttive, stabilendo degli step temporali di apertura ma rimanda i giochi (e non solo i giochi) ad una non ben definita fase 3.

Nonostante il riavvio di alcuni prodotti che potranno essere offerti all’interno dei locali che sono rimasti aperti durante il periodo di lockdown -ovvero le tabaccherie- nessun riferimento alla riapertura degli altri ambienti che distribuiscono gioco.

L’attività di gioco, dopo essere stata assimilata alle altre attività di svago (quali -ad esempio- le discoteche ed i cinema) per le quali non è stata calendarizzata nessuna data per la ripartenza, in realtà si discosta molto da simili tipologie di locali. La differenza è data dalla “maggiore sicurezza” che possono offrire i punti gioco: nelle sale dedicate, ad esempio, possono essere adottate con facilità misure di distanziamento sociale tenuto conto che, già da tempo, le stesse utilizzano misure di controllo stringenti sia con riguardo agli accessi, sia a ciò che avviene all’interno dei locali adeguatamente forniti di sistemi di videosorveglianza. Uguali considerazioni possono essere fatte con riguardo agli esercizi generalisti che offrono gioco, in cui gli spazi dedicati agli apparecchi da intrattenimento sono già collocati in posizione defilata rispetto a quella parte del locale destinato all’attività commerciale prevalente e, dunque, facilmente controllabile.

Sarebbe stato il caso di assimilare i punti che offrono gioco agli altri esercizi commerciali (quali, ed esempio, negozi di commercio al dettaglio, per i quali la ripartenza è prevista per il prossimo 18 maggio) in quanto il rischio di assembramento è controllabile e, soprattutto, evitabile e possono essere facilmente adottati dei protocolli per la messa in sicurezza dei lavoratori e dei clienti.

La chiusura totale e prolungata ha già messo in ginocchio centinaia di aziende (non solo di gioco) ed il suo protrarsi non potrà che aggravare lo scenario in cui molte di esse non saranno più in grado di riaprire.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.