AS.TRO Assotrattenimento 2007

TASSA 500 MILIONI, PUCCI (PRESIDENTE AS.TRO): “CONTIAMO SU CORTE UE PER RIAFFERMARE IL PRINCIPIO DI LEGITTIMO AFFIDAMENTO A TUTELA DELLE IMPRESE”

“Speriamo che la Corte di Giustizia europea confermi i dubbi del Consiglio di Stato e rafforzi la superiorità della certezza del diritto, in modo tale da riaffermare l’applicazione del principio di legittimo affidamento anche a tutela delle aziende che operano nel settore del gioco pubblico”.  Massimiliano Pucci, Presidente As.tro, commenta così le ordinanze con cui i giudici di Palazzo Spada hanno rinviato alla Corte di Giustizia Ue i ricorsi dei concessionari slot e vlt contro la tassa da 500 milioni.

“Il provvedimento con cui è stata rimessa la questione è estremamente rilevante dal momento che solleva dei dubbi di compatibilità con il diritto dell’Unione Europea e non solo – continua Pucci – Il merito più rilevante sta nel fatto che finalmente vengono rimessi al centro del giudizio i principi di diritto in luogo di valutazione di altra natura, considerandoli come unici parametri su cui valutare i rapporti tra lo Stato ed il settore del gioco pubblico”.

Pucci ricorda infine che “gli imprenditori As.tro, pur reputando iniqua ed illegittima la misura del prelievo dei 500 milioni, hanno comunque onorato questa pretesa, adempiendo al principio di fedeltà fiscale con lo Stato e dimostrando un forte senso di responsabilità, nonostante il pregiudizio economico che hanno subito”.

Print This Post

partner commerciali

roll 3/3

banner 1/2

banner 1/3

segui astro

Segui Astro su: Twitter
Segui Astro su: Facebook
RSS

Gioco resonsabile

  • Gioca per divertimento e non pensa al gioco come ad un modo per far soldi
  • Investe nel gioco solo somme di denaro che può permettersi di perdere e non gioca il denaro necessario al vivere quotidiano
  • Decide quanto tempo dedicare al gioco e non eccede
  • Decide quanti soldi investire nel divertimento e rispetta la decisione presa
  • Non rincorre le perdite accetta l’esito come costo dell’intrattenimento
  • Non chiede soldi a credito per giocare
  • Si assicura di conoscere le regole del gioco e le percentuali di vantaggio del banco
  • Bilancia il tempo che dedica al gioco con altre attività di svago
  • Non gioca per sfuggire alla solitudine o alla depressione gioca solo per la voglia di giocare
  • Non gioca se la sua lucidità è alterata dall’alcool o dalle droghe
  • chi lo ha adottato

    Chi lo ha adottato
    GMG GAMES SRL
    NOVARMATIC GROUP SRL
    MAREMMA GAMING SRL
    FIRENZE GAMING SRL
    UNIVERSO GAMING SRL
    ALBIERI SRL
    VNE SRL
    SARDAGIOCHI SRL
    NUOVA VIDEOGIOCHI SRL
    DELL’ANNA SRL
    BONORA ATHOS SRL
    FAVOLA SRL
    RICREATIVO B
    ROYAL 777 SRL
    NOVAGAMES SAS
    DONDOLINO ROYAL SRL
    LUCKY SHOT GAME
    ELETTROGIOCHI GARUTI SRL
    PIANETA GIOCHI SRL
    OK GAMES SRL
    LOTTO SERVICE SRL
    MAZZETTOGIOCHI
    LASERVIDEO POINT di LIGURGO COSIMO

    confindustria-sit

    Sistema Gioco ItaliaDall’adesione delle associazioni del gioco e dell’intrattenimento a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici nasce Sistema Gioco Italia, la Federazione di filiera che riunisce e rappresenta 5.800 imprese del settore dei giochi.